Tag Archives: Federico Fellini

Truffaut, quanto ci manchi…

L’anteprima di Quai d’Orsay, brillante commedia di satira politica diretta da Bertrand Tavernier (nel cast anche Julie Gayet, protagonista dell’amore “scandaloso” con il presidente francese Hollande) e un omaggio al maestro Alain Resnais, scomparso di recente: sono due degli appuntamenti più attesi di Rendez Vous, ormai affermata rassegna del nuovo cinema francese in programma in 6 città italiane: Roma (dal 2 al 6 aprile), Napoli (7 aprile), Bologna (10 aprile – 11 maggio), Palermo (12-13 aprile), Torino (15-17 aprile) e Milano (7-10 maggio). Per ricordare Resnais verrà proiettato l’ultimo lavoro, Aimer, boire et chanter, ma anche una versione restaurata di Hiroshima Mon Amour, un classico della Nouvelle Vague datato 1960. Allora i protagonisti del nuovo cinema francese erano Louis Malle, Robert Bresson, Jean-Luc Godard,  Claude Chabrol, Eric Rohmer, Jacquest Rivette e, naturalmente, François Truffaut. Quando seppi che Truffaut era morto, il 21 ottobre 1984, scoppiai a piangere. Avevo 24 anni e i suoi film erano come un magico unguento capace di lenire ferite, angosce, paure e insicurezze della mia adolescenza. Nel corso di quella strana, indecifrabile e confusa fase nella quale ognuno cerca, con più o meno fortuna, di definire se stesso e il mondo, il mio cuore, i miei occhi, la mia anima, inizialmente identificarono, successivamente riconobbero e infine (ovviamente) si innamorarono perdutamente dell‘universo Truffaut. François Truffaut era un grande cineasta, uno di quei ‘giganti’ che capitano una volta ogni 100 anni. E che se ne vanno troppo presto. Il suo era un dono particolare:sapeva mescolare nelle sue storie e nei suoi personaggi profondità e leggerezza, ingenuità e malizia,  speranza e melanconia, quel dolce, lieve e impalpabile gusto un po’ amaro che mi

Read More